Risonanza Magnetica Aperta

La X-Ray Ultrasound ha investito negli ultimi anni in una Risonanza Magnetica Aperta di Ultima Generazione Esaote S-Scan, a basso campo.

Questa Risonanza di tipo Open, è particolarmente indicata per quanti soffrono di claustrofobia. L’esame si svolge inoltre in un ambiente ben illuminato e con personale medico tecnico altamente qualificato, tutti fattori che aiutano sicuramente a rasserenare anche i pazienti più emotivi.

Eseguiamo i seguenti esami:
  • Rachide cervicale;
  • Rachide lombare;
  • Grandi e Piccole articolazioni (Polso-Mano-Ginocchio-Piede Caviglia-Anca-Gomito-Spalla)

Grazie alla particolare sensibilità diagnostica, la Tecnica RMN risulta particolarmente utile nello studio di strutture muscolari, tendini, legamenti articolari e patologie connesse.

Non eseguiamo invece esami di Risonanza Magnetica dell’encefalo, del tratto dorsale del rachide, di organi interni e di strutture anatomiche più complesse per i quali si rimanda a RMN con campi magnetici più alti.

vantaggi alla base della tecnica RMN

  • Non è una metodica invasiva;
  • Non è pericolosa perché non vengono usate radiazioni ionizzanti, quindi eseguibile anche da bambini;
  • È ripetibile nel tempo;
  • Permette di ottenere scansioni diverse della parte interessata secondo piani sagittali, coronali e trasversali,  senza dover spostare il paziente;
  • Possiede una eccellente risoluzione di contrasto che permette una migliore visualizzazione dei tessuti molli;
  • La qualità dei risultati consente di apprezzare particolari non rilevabili con altre tecniche diagnostiche.

Chi non può eseguire l'esame - Controindicazioni

Per la presenza del magnete non è possibile eseguire la RMN nei seguenti casi:

• Paziente con pace-maker o neurostimolatori;
• Paziente con protesi valvolari o articolari con parti in metallo;
• Paziente con placche e viti metalliche;
• Paziente con spirale endouterina;

Chi può eseguire l'esame - Avvertenze particolari

La RMN in possesso della X Ray Ultrasound consente l’accesso all’esame solo ai pazienti che:

• hanno un peso inferiore o uguale a 130 Kg;
• hanno una circonferenza vita inferiore o uguale a 110 cm.

ATTENZIONE  Chi si sottopone ad una RMN deve tassativamente privarsi di ogni tipo di oggetto metallico prima dell’esame. Tuttavia succede che senza esserne consapevoli è possibile che siano presenti sul proprio corpo piccoli pezzi magnetici.  È opportuno quindi che chiunque abbia lavorato o lavori come tornitore, saldatore, carrozziere, addetto alla lavorazione di vernici metallizzate oppure abbia subito incidenti stradali, di caccia o sia stato vittima di traumi da esplosione informi lo specialista, compilando dettagliatamente un questionario preliminare che verrà fornito prima dell’indagine diagnostica.

Risonanza magnetica

La Risonanza Magnetica Osteoarticolare è un tipo di tecnica in grado di fornire informazioni dettagliate su piccole e grandi articolazioni e sulle patologie  di natura traumatica, infiammatoria – infettiva e degenerativa, ad essi collegati. Le strutture su cui si indaga sono muscoli, tendini, cartilagine e scheletro.

Si ricorre sempre più spesso alla RMN per esaminare le lesioni traumatiche del menisco e dei legamenti crociati, così come le fratture del femore, della tibia e dei piatti tibiali, che talvolta sfuggono all’indagine radiografica convenzionale.

È un esame non invasivo, per nulla doloroso, e ripetibile nel tempo senza alcun rischio per la salute.

La X-Ray Ultrasound ha investito nella nuova Risonanza Magnetica Aperta di ultima generazione S-Scan Esaote, con la quale effettuamo esami RMN osteoarticolari di:

  • Mano
  • Polso
  • Ginocchio
  • Piede
  • Caviglia
  • Anca
  • Gomito
  • Spalla

Per maggiori info contattaci

La Risonanza Magnetica Cervicale è un tipo di esame che permette di analizzare questo tratto del rachide con molta precisione, apportando maggiori dettagli al quadro diagnostico  rispetto alle tradizionali tecniche radiografiche.

Risulta particolarmente indicato per indagare su:

  •  Discopatia o riduzione degli spazi intervertebrali;
  •  Artrosi (spondiloartrosi) ovvero degenerazione delle vertebre;
  •  Ernia cervicale;

Presso il nostro centro questo esame viene eseguito mediante Risonanza Magnetica Aperta di ultima generazione S-Scan Esaote.

Per maggiori info contattaci

La Risonanza Magnetica Lombosacrale permette di analizzare questo tratto del rachide con molta precisione, apportando maggiori dettagli al quadro diagnostico  rispetto alle tradizionali tecniche radiografiche.

Risulta particolarmente indicato per indagare su:

  • Discopatia o riduzione degli spazi intervertebrali;
  • Osteoartrosi
  • Ernia discale;
  • Lombalgie e lombosciatalgie;

Presso il nostro centro questo esame viene eseguito mediante Risonanza Magnetica Aperta di ultima generazione S-Scan Esaote.

Per maggiori info contattaci

Vuoi prendere un appuntamento?

Accedi alle sezione prenotazioni o contattaci direttamente

×

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy e Cookie Policy.